Radiografia endorale

La diagnosi definitiva grazie a piccole pellicole radiografiche

L’immagine bidimensionale del dente

Tramite la radiografia dei denti l’odontoiatra può focalizzare lo studio su un dente specifico, fino ad un massimo di tre contemporaneamente, così da avere informazioni dettagliate e verificare la presenza di carie difficilmente visibili a occhio nudo, la condizione di un ascesso dentale e quella di un granuloma.

  • Esame fondamentale per la diagnosi definitiva
  • Imminente visualizzazione di problemi invisibili
  • Utilizzo di macchinari all’avanguardia e di piccole lastrine endorali

Come viene svolta una radiografia endorale

Quando l’ortopanoramica non è sufficiente per la definizione di una diagnosi definitiva, la rx endorale rappresenta lo strumento perfetto per conoscere il numero e la forma delle radici e per misurare in maniera precisa la lunghezza dei canali. Durante la radiografia endorale il dente viene attraversato da infiniti raggi X, ma dato che sono frenati dai minerali presenti nei denti e nelle ossa, si utilizzano piccole lastrine per riportarne il risultato.

  • La pellicola radiografica viene posta nell’incavo dentario-gengivale
  • Grazie alla radiografia dei denti è possibile definire una diagnosi definitiva
  • In pochi secondi si ha un’immagine perfetta e completa dei denti interessati

Richiedi una visita gratuita

Scegli la sede Amicodentista più vicina a te